SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE - AMBIENTE, ENERGIA
VERDE

Alberi monumentali, il MIPAAFT aggiorna il censimento

26 Settembre 2018
 

Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo (MIPAAFT) ha aggiornato il censimento del patrimonio arboreo monumentale italiano, con l’aggiunta di 332 nuove iscrizioni, che portano l’elenco a 2.734 alberi o sistemi omogenei di alberi. Le nuove iscrizioni sono relative alle aree del Lazio, della Lombardia, del Molise, del Piemonte e della Sardegna e sono state il frutto di un’intenza attività realizzata dal Ministero in sinergia con Regioni, Province Autonome e Comuni.


Cosa sono gli alberi monumentali 
Gli alberi monumentali sono esemplari che si contraddistinguono per un elevato e importante valore biologico ed ecologico (età, dimensioni, morfologia, rarità della specie ecc), storico, culturale e religioso, che ricoprono nei vari contesti territoriali, per la capacità di rappresentare e dare identità e bellezza estetica al paesaggio. Tra le specie più rappresentative ci sono cedri e platani insieme a querce, bagolari, ippocastani, tassi, gelsi e pioppi.
E anche Regione Lombardia, su spinta dell'assessore all'Ambiente Raffale Cattaneo, ha deciso di dare impulso al censimento e all'aggiornamento dei suoi monumenti verdi: questa è la regione italiana che ospita la più ampia varietà di specie arboree, grazie alla diversità di ambienti che ne caratterizzano il territorio. Tra questi, il Morus alba di Ponte in Valtellina, la Magnolia grandiflora di Cinisello Balsamo, il Platanus acerifolia di Cernobbio, la Sophora japonica di Seriate (Bg), il Cedrus di Somma Lombardo, il Quercus rubra di Milano, il Cedrus libani di Villa Olmo a Como e il Cupressus sempervirens di Salò.


Come presentare una richiesta di inserimento in elenco
A livello nazionale una legge del 2013 detta le «Disposizioni per la tutela e la salvaguardia degli alberi monumentali, dei filari e delle alberate di particolare pregio paesaggistico, naturalistico, monumentale, storico e culturale» e il decreto interministeriale del 23 ottobre 2014 stabilisce le competenze e le modalità per la realizzazione dell'elenco degli alberi monumentali d'Italia. Sul sito www.politicheagricole.it, è stata creata un'apposita sezione dedicata agli alberi monumentali, dove sono indicate caratteristiche e geolocalizzazione dei «monumenti» verdi, con aggiornamento costante.


I criteri adottati
L'elenco degli alberi monumentali, appartenenti a specie autoctone e alloctone, è costituito da individui singoli, filari, gruppi e alberature, radicati in contesti agro-silvo-pastorali o urbani. L'approccio valutativo che ha portato all'attribuzione del carattere di monumentalità e quindi all'iscrizione in elenco è stato attento non solo al contesto ambientale, ma anche a quello storico e paesaggistico in cui l'albero o il sistema omogeneo di alberi insiste. E con decreto del 9 agosto è stato approvato il primo aggiornamento dell'elenco. Per la Lombardia sono stati inseriti 67 nuovi esemplari, mentre due sono stati cancellati (due piante morte nel frattempo).
Ora in Lombardia sono 347 i Comuni coinvolti direttamente nel monitoraggio o tramite l'azione dei Carabinieri forestali, con cui sono state firmate due convenzioni (per gli anni 2015-2017 e per gli anni 2018-2020) per l'impiego del Comando Regione Carabinieri Forestale Lombardia nell'ambito delle materie di competenza regionale: controllo delle schede di segnalazione e di identificazione trasmesse dai Comuni, nonché di quelle dei censimenti provinciali; verifica della sussistenza dei criteri per l'attribuzione del carattere di monumentalità sulle schede di cui al punto precedente; identificazione di alberi non segnalati dai Comuni competenti per territorio. (VV)

Leggi anche...
Territorio

Trasferiti dal Dipartimento Protezione Civile risorse a Regione Lombardia per interventi in 202 Comuni

PREVENZIONE

Coinvolti nella prevenzione terremoti e alluvioni oltre 3.400 volontari appartenenti a 532 realtà associative.

Sport

La vita è il nostro sport preferito è il titolo del dossier che ha accompagnato la candidatura del Comune

TMC PUBBLICITA'

Restauro beni culturali: sponsorizzazione a costo zero per i Comuni

Stimolare i Comuni ad incrementare i rapporti con le concessionarie di pubblicità per procedere al restauro dei beni culturali di proprietà pubblica mediante contratti di sponsorizzazione a costo zero per i Comuni stessi.

Cassa Depositi e Prestiti SpA - Group Real Estate

Far crescere il Paese e' il nostro impegno

Il Gruppo Real Estate (GRE) di CDP si propone quale global coordinator degli Enti Locali al fine di ricercare soluzioni di sistema, innovative e necessarie alla trasformazione del patrimonio da elemento di costo ad attivo, passando anche attraverso processi di razionalizzazione ed ottimizzazione degli assets.

ARCA

Global Service, gestione del patrimonio pubblico e privato

Una formula contrattuale relativa a servizi multidisciplinari per gestire ed erogare le attività di gestione con piena responsabilità sul raggiungimento dei risultati richiesti (UNI 10685).

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2018 - P.Iva 12790690155