SEZIONE: CULTURA, TURISMO E TRADIZIONI LOCALI
IDEE

Como, debuttano i primi ausiliari del turismo

27 Aprile 2018
 

Dal 26 aprile, i turisti che visitano il lago di Como possono contare su una risorsa in più: le hostess e gli steward urbani, giovani studenti e studentesse che avranno il compito di accogliere nel migliore dei modi quanti, italiani e stranieri, verranno in visita alla città. Un servizio voluto dall’assessore al Turismo, Simona Rossotti, che lo ha importato dal Nord Europa: "Si tratta di un servizio complementare a quello di informazione turistica", ha spiegato a Il Giorno. "Hostess e steward urbani non sono guide ma un punto di riferimento per i turisti, facilmente riconoscibili grazie alla t-shirt personalizzata con il logo del Lago di Como. L’iniziativa mira a coinvolgere i giovani nello sviluppo in atto a Como fornendo loro una preparazione teorico-pratica di base, interdisciplinare e multilingue, che consenta di mettersi alla prova sul campo in modo utile, favorendo al contempo l’acquisizione di competenze anche per una futura attività professionale in questo ambito". 


Chi sono i volontari
Si tratta di tre giovanissimi di età compresa tra i 17 e i 18, iscritti all’Istituto Romagnosi di Erba, il Caio Plinio e l’Istituto Pessina di Como. Dalle 9 e le 17 hanno percorso il centro storico e le principali aree turistiche del lungolago, fornendo ai visitatori informazioni utili a muoversi in città e a raggiungere servizi e luoghi di interesse, come piazza Duomo e le vie dello shopping, il lungolago, la stazione della funicolare. Questa esperienza gli varrà dei crediti da far valere nel loro percorso di alternanza scuola-lavoro, grazie al settore Turismo del Comune. "L’iniziativa cominciata oggi - commenta l’assessore al Turismo - è il primo passo di un lungo percorso: si tratta di un progetto di squadra destinato a consolidarsi, che coinvolge le scuole e i giovani nel processo di trasformazione della nostra città in una città turistica tutto l’anno". (VV)

Leggi anche...
Cittadinanza

Con il Regolamento dei beni comuni Varese avvia un progetto che vede protagonisti i cittadini

CONCORSO

Anche Milano partecipa: tra i soggetti fotografabili anche alberi secolari e targhe commemorative

EVENTI

In calendario appuntamenti culturali e gastronomici per indagare il rapporto tra arte, mente e cibo.

CAMST

CAMST
La ristorazione italiana

Camst, il gruppo di ristorazione italiana si apre al facility

TMC PUBBLICITA'

Restauro beni culturali: sponsorizzazione a costo zero per i Comuni

Stimolare i Comuni ad incrementare i rapporti con le concessionarie di pubblicità per procedere al restauro dei beni culturali di proprietà pubblica mediante contratti di sponsorizzazione a costo zero per i Comuni stessi.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2018 - P.Iva 12790690155