SEZIONE: TECNOLOGIA E INNOVAZIONE
PA

Torino, al via il Wikipedia degli enti pubblici

17 Novembre 2017
 

Per due giorni a Torino oltre 1000 sviluppatori hanno lavorato, di persona o da remoto, per creare una sorta di Wikipedia della pubblica amministrazione. Una piattaforma digitale libera, aperta, che tutti possano contribuire a sviluppare e migliorare per rispondere al bisogno di digitalizzare la macchina burocratica dello Stato per renderla più snella. Il capoluogo piemontese fa quindi da test per la sperimentazione di processi e modelli che un domani, si spera, saranno la regola anche nel resto del Paese.

 

Passaggio essenziale di questo progetto è Hack.Developers, una maratona che ha coinvolto 1.300 tra sviluppatori software, ingegneri, informatici, esperti di sicurezza informatica e studenti universitari di 24 città italiane più una delegazione di italiani che vivono a San Francisco. Ne è uscita una piattaforma cui ora ogni sviluppatore potrà dare il suo contributo, in un processo aperto e partecipato. "Siamo partiti dai servizi maggiormente utilizzati dai cittadini - cambi di residenza, stato civile, carta di identità", racconta Paola Pisano, assessore all’Innovazione. "L’obiettivo è creare un software libero attraverso piattaforme aperte". Si punta a superare il cosiddetto «lock in» che imbriglia le pubbliche amministrazioni, impigliate in scelte tecnologiche effettuate in passato, spesso obsolete ma da cui non riescono a uscire per gli alti costi o per i rischi di migrazione. "È un cambio di paradigma per la pubblica amministrazione: si crea una comunità in cui tutti possono partecipare alla creazione della struttura digitale del Paese", ha spiegato Pisano.

Leggi anche...
Eventi

In un incontro viene presentata l’esperienza di Secoval nel processo di digitalizzazione della Comunità Montana

Innovazione

Il primo invito a presentare proposte dovrebbe essere pubblicato verso la fine del 2017 o all’inizio del 2018

Innovazione

Diventare sempre più digitale è la sfida per il 2018 del Comune in provincia di Milano

Telepass

Guidare le persone nel mondo che cambia

Telepass S.p.A., società del gruppo Atlantia, è specializzata nell’emissione, commercializzazione e gestione dei sistemi di pagamento elettronico Telepass e Viacard. 

Negli ultimi anni la società ha ampliato il suo raggio di azione: al pagamento del pedaggio si aggiungono nuovi servizi, sia in ambito urbano che extraurbano, e nuovi mercati che fanno di Telepass il brand leader della mobilità. Con Telepass infatti è possibile pagare, oltre al pedaggio: la sosta nei parcheggi in struttura e sulle strisce blu, l’accesso all’Area C di Milano e il traghettamento sullo Stretto di Messina

In Europa, Telepass, offre per i mezzi pesanti il pagamento del pedaggio su 6 Paesi oltre l’Italia (Francia, Spagna, Portogallo, Belgio, Polonia e Austria) collocandosi come leader nel settore del tolling del mondo dell’autotrasporto.

I numeri di Telepass sono quelli di una grande e solida realtà capace di garantire fiducia ai suoi partner commerciali e ai suoi clienti.

Bosch Security Systems S.p.A.

Informare, Sorprendere ed Ispirare. Le nuove soluzioni congressuali Bosch.

Sistemi congressuali completi di apparati microfonici, cablati, wireless o multimediali. Sistemi di votazione parlamentare e gestione dell’agenda del meeting. Integrazione con Magnetofono 2.0, software di verbalizzazione. Integrazione di telecamere HD per collegamento a sistemi di streaming. Traduzione simultanea fino ad oltre 32 lingue. Piattaforma OMNEO di condivisione dei canali audio (512 canali)

RisorseComuni

Opportunita' di incontro e formazione gratuita.
Tutto l'anno!

L'esigenza di formazione e di incontro fra gli operatori della Pubblica Ammnistrazione locale trova ancora in RisorseComuni una risposta ricca e aperta alle esigenze locali le cui problematiche saranno affrontate con continuità, in modo mirato e con una grande attenzione all'attualità. Promosso da ANCI Lombardia, Organizzato da Ancitel Lombardia.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2017 - P.Iva 12790690155