SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE
8 MARZO

Le donne e la PA: presenza in crescita, sempre più trasversale

8 Marzo 2018
 

Nella Pubblica Amministrazione italiana ci sono sempre più donne. E, buona notizia, non sono più confinate ai settori tradizionali come scuola e sanità. Dal conto annuale della Ragioneria generale, aggiornato al 2016, le donne sono in maggioranza anche alla presidenza del Consiglio dei ministri, nelle authority e nelle posizioni dirigenziali della carriera prefettizia e penitenziaria. E per quanto non abbiano ancora raggiunto il 50% +1, lo sfiorano e continuano a crescere nella magistratura. E sono stabilmente alla pari nelle agenzie fiscali, come le Entrate. La componente femminile è rappresentata da quasi 1,8 milioni di persone su 3,2 milioni di dipendenti complessivi (il 56,6%). Possiamo quindi parlare, con ottimismo, di un avanzare di qualità e non solo di quantità.

 

Una presenza omogenea, tra Nord e Sud
Le donne sono azioniste di maggioranza oltre che nella scuola, otto contro due, e nella sanità, quasi sette contro tre, anche nella gestione delle carceri (69%) e nelle prefetture, è in mano femminili al 58%. Questo a riprova di come siano 'rosa' anche ruoli di livello. Amministrazioni particolarmente prestigiose come le autorità indipendenti vedono il 54% delle posizioni occupate da donne. E ancora, sono sopra il 50% nei ministeri, incluso palazzo Chigi, e negli enti pubblici come Inps e Inail. Non sembrano poi esserci divari tra Nord e Sud a riguardo, dato che nel territorio, nelle Regioni e nei comuni, le donne sono il 52%.

 

In Forze Armate e Vigili del Fuoco ancora una presenza debole
Non è uno scenario solo fatto di luci, quello attuale. Le donne restano un'esigua minoranza nelle forze armate e nei vigili del fuoco (5%) così come nei corpi di polizia (8%). Fanno fatica anche nella carriera diplomatica, anche se in un anno sono passate dal 21% al 22%. Numeri vicini al testa a testa nelle accademie musicali e d'arte (41%) negli enti di ricerca (45%) e nelle università (48%). (VV)
   

Leggi anche...
Cittadinanza

Con il Regolamento dei beni comuni Varese avvia un progetto che vede protagonisti i cittadini

da ANCI LOMBARDIA
PROTOCOLLO

Firmata l'intesa che stanzia risorse per oltre 5 milioni, 130mila euro in più sull’anno precedente.

Eventi

A Bari va di scena il Festival Urbact sulle soluzioni per lo sviluppo urbano sostenibile

RisorseComuni

Opportunita' di incontro e formazione gratuita.
Tutto l'anno!

L'esigenza di formazione e di incontro fra gli operatori della Pubblica Ammnistrazione locale trova ancora in RisorseComuni una risposta ricca e aperta alle esigenze locali le cui problematiche saranno affrontate con continuità, in modo mirato e con una grande attenzione all'attualità. Promosso da ANCI Lombardia, Organizzato da Ancitel Lombardia.

TMC PUBBLICITA'

Restauro beni culturali: sponsorizzazione a costo zero per i Comuni

Stimolare i Comuni ad incrementare i rapporti con le concessionarie di pubblicità per procedere al restauro dei beni culturali di proprietà pubblica mediante contratti di sponsorizzazione a costo zero per i Comuni stessi.

ARCA

Global Service, gestione del patrimonio pubblico e privato

Una formula contrattuale relativa a servizi multidisciplinari per gestire ed erogare le attività di gestione con piena responsabilità sul raggiungimento dei risultati richiesti (UNI 10685).

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2018 - P.Iva 12790690155