SEZIONE: WELFARE E POLITICHE GIOVANILI - CULTURA, TURISMO E TRADIZIONI LOCALI
TEMPO DI LIBRI

Patto per la parità e contro la violenza di genere

8 Marzo 2018
 

"In un Paese dove stanno bene le donne sta bene tutto il Paese" ha dichiarato Simona Lembi, Presidente dellla Commissione pari opportunità di Anci, presentando il Patto per la parità e contro la violenza di genere in occasione dell'apertura di Tempo di Libri 2018, il salone del libro di Milano che, nel giorno della Festa Internazionale della Donna, ha dedicato l'8 marzo proprio alle scrittrici e a tutte le rappresentanti del genere femminile.
Tra le tante iniziative in programma, Tempo di Libri ha pensato bene di inserire la sigla del Patto, condiviso da Anci e dalle amministrazioni comunali, con Giuseppe Sala, Simona Lembi, Daria Colombo e Geppi Cucciari, col quale si vuole stimolare un impegno concreto a progettare politiche pubbliche che assicurino il rispetto della parità di genere nella società e contro la violenza.

Il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, primo promotore dell'iniziativa, ha evidenziato come su questo tema il capoluogo lombardo "ha fatto qualcosa, ma non abbastanza e deve fare di più", perchè la rappresentanza femminile nei centri di potere "non è solo una questione di numeri". Per Sala il "Patto che sigliamo oggi è importante perchè è molto concreto", e deve far sì che quando si progettano "le politiche legate alla città, i Sindaci si facciano sentire in merito alle istanze di genere". Il Sindaco di Milano ha quindi avanzato la "promessa, personale e della mia giunta, di essere con le donne in questa battaglia che deve trovare una svolta".

Simona Lembi, visibilmente soddisfatta di fronte alla platea gremita da donne e amministratrici, ha rivolto un augurio al mondo femminile, in un "giorno dalla storia antica che ci parla di quanto le donne fanno per la società e di quanto ricevono in cambio". Lembi ha quindi ringraziato Sala, ricordando quanto sia "prezioso il momento quando gli uomini si schierano dalla parte di valori che noi rivendichiamo da tempo come quello della parità". Ora la palla passa ai Comuni, poichè "come Anci ci impegneremo affinchè il piano sia sottoscritto dagli 8mila Comuni italiani, per così dare il via a un piano concreto di azioni contro la violenza e la disparità, perchè è tempo di un piano nazionale della parità".

Il testo integrale è disponibile in allegato: degli 11 punti programmatici che riassumono gli impegni assunti da sindache e sindaci, citiamo in particolare il numero 4. "Promuovere, nell'ambito della amministrazione pubblica, percorsi di formazione e sensibilizzazione sulle politiche di pari opportunità nell'ottica di una valorizzazione delle differenze e di una loro interpretazione come potenziali ricchezze promotrici di sinergie positive nei luoghi di lavoro e nella società tutta". (VV - LS)

Leggi anche...
OPPORTUNITA'

Destinatario del finanziamento è un'organizzazione pubblica e privata che coordini l'analisi di bisogni e azioni.

ANCILAB

Primo incontro tra il Capofila e gli Enti cedenti del progetto PON Governace

ALIMENTAZIONE

Regole chiare e criteri di premialità per favorire i principi di una sana alimentazione.

Progetti & Soluzioni

Informatizzare la scuola e i Servizi a Domanda Individuale

L'esigenza da parte dei Comuni è quella di una proposta informatizzata per la scuola e i Servizi a Domanda Individuale che sia rigorosa e in sintonia con la normativa UE per l'Agenda Digitale.

CAMST

CAMST
La ristorazione italiana

Camst, il gruppo di ristorazione italiana si apre al facility

TMC PUBBLICITA'

Restauro beni culturali: sponsorizzazione a costo zero per i Comuni

Stimolare i Comuni ad incrementare i rapporti con le concessionarie di pubblicità per procedere al restauro dei beni culturali di proprietà pubblica mediante contratti di sponsorizzazione a costo zero per i Comuni stessi.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2018 - P.Iva 12790690155