SEZIONE: CULTURA, TURISMO E TRADIZIONI LOCALI
Cultura

Al Festival di Venezia un Sindaco che piace al premio Oscar

8 Settembre 2017
 

Sul red carpet al Festival del Cinema di Venezia ci sono anche i sindaci.
Non stiamo parlando di una parata dell'Anci al Lido, ma del nuovo film di Edoardo Winspeare che, fin dal titolo: "La vita in comune", porta all'attenzione internazionale la vita di un piccolo centro pugliese.
L'opera, presentata nella sezione Orizzonti alla 74/a Mostra del Cinema di Venezia e supportata dal premio Oscar Hellen Mirren, è già approdata nelle sale cinematografiche, raccontando la vita  quotidiana di Disperata: un piccolo centro salentino guidato dal sindaco Filippo Pisanelli, interpretato da Gustavo Caputo.

Un sindaco innamorato della poesia
Qui il primo cittadino, sentendosi terribilmente inadeguato al proprio compito, si abbandona all'amore per la poesia e alla passaione per le sue lezioni di letteratura ai detenuti. In carcere conosce Pati, un criminale del suo stesso paese. Il sogno di Pati e di suo fratello Angiolino era quello di diventare i boss del Capo di Leuca, ma l’incontro con l’arte cambia tutti, e così un’inconsueta amicizia tra i tre porterà ciascuno a compiere delle scelte coraggiose: i due ex banditi si convertiranno alla poesia e alla bellezza, mentre il sindaco troverà il coraggio per difendere delle idee, forse folli, ma per cui vale la pena battersi.
Questa inconsueta relazione non cambierà solo i tre amici bensì sarà anche foriera di una rinascita civile per la piccola comunità di Disperata.
L'opera di Winspeare, cineasta raffinato che ha fatto della Puglia lo scenario naturale dove ambientare i suoi film, è la prima commedia girata dal regista, che in conferenza stampa a Venezia si è detto "molto divertito a farla. Parliamo di buoni sentimenti e proprio per questo non avremmo mai pensato di andare ad un festival importante, perché dal punto di vista critico non paga molto. Ma era una sfida. La gente per me non è solo cattiva e anche quella cattiva ha degli aspetti positivi".

La macchina da presa sulle aree depresse
Significative le parole dell'artista sulla sua scelta stilistica, che ha rivelato all'Ansa di aver girato "La vita in Comune" per "raccontare un paese in un'area depressa, che avesse un po' l'aria di essere abbandonato da Dio, come ce ne sono tanti in Italia sulla dorsale appenninica ma anche Salento".
E' in questi posti dove lavorano i Sindaci come Pisanelli e per i quali Winspeare prova simpatia, perchè "i sindaci, fanno spesso un grande lavoro non riconosciuto e poco pagato". (LS)

Leggi anche...
BANDI

Dal 16 novembre il via al sostegno per gli InfoPoint, che dovranno diventare più efficaci ed efficienti.

IDEE

Il primo cittadino di Asti Maurizio Rasero si improvvisa accompagnatore dei turisti.

APPUNTAMENTI

Una festa diffusa e partecipata che occuperà oltre 200 spazi in città. Finale dedicato a Umberto Eco.

CAMST

CAMST
La ristorazione italiana

Camst, il gruppo di ristorazione italiana si apre al facility

TMC PUBBLICITA'

Restauro beni culturali: sponsorizzazione a costo zero per i Comuni

Stimolare i Comuni ad incrementare i rapporti con le concessionarie di pubblicità per procedere al restauro dei beni culturali di proprietà pubblica mediante contratti di sponsorizzazione a costo zero per i Comuni stessi.

BBS

Tourist Live Assistant

BBS realizza lo sportello sempre aperto con le informazioni e i servizi per i turisti che mancava! Permette di consultare testi, video e mappe, di parlare a video con un operatore remoto in multilingua, di scansionare documenti e biglietti, prenotare, pagare con POS e CC, firmare e stampare in A4.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2017 - P.Iva 12790690155