SEZIONE: SICUREZZA E LEGALITA'
Sicurezza

Comuni e forze dell’ordine per la sicurezza nelle piazze

29 Giugno 2017
 

La circolare del ministero dell’interno n. 11464 del 19 giugno 2017, emanata dal dipartimento Vigili del fuoco, soccorso pubblico e difesa civile, chiarisce il ruolo dei Comuni nel caso di manifestazioni pubbliche. Ai Comuni spetta il compito, in prima battuta, di attivare le verifiche preliminari per evitare il sovraffollamento ed effettuare una valutazione complessiva dei rischi, in collaborazione con gli organizzatori e le forze dell’ordine.

La circolare del 19 giugno segue quella del 7 giugno diretta alle forze dell’ordine. Il combinato dei due provvedimenti mira, secondo il Ministero, a potenziare sia dei dispositivi fisici a tutela delle persone (safety), sia dei servizi di ordine e sicurezza pubblica (security). Nella fattispecie, la circolare del 19 giugno riguarda soprattutto le misure fisiche di sicurezza nelle piazze e comunque durante le manifestazioni, per raccordare i sindaci e la polizia locale con le altre forze dell’ordine nella valutazione.

Nel provvedimento, stante i recenti fatti di Torino, si punta l’attenzione alle misure per evitare il sovraffollamento. Nel caso non fosse disponibile un “contapersone”, la circolare stabilisce che vadano allestiti varchi d’accesso presidiati e la possibilità di utilizzare di steward come per le partite di calcio. Tuttavia, la criticità di un evento, si legge nella circolare, “discende da un insieme di fattori oggettivi di contesto, su cui incidono, al di là del mero dato numerico dei partecipanti, anche concomitanti fattori contestuali, come, per esempio, la particolare conformazione o dimensione del luogo di svolgimento della manifestazione”.

Di fronte alle reazioni di panico, come nel caso torinese, il provvedimento evidenzia l’impossibilità di prevedere e fronteggiare queste situazioni e indica come unica contromisura possibile un potenziamento della vigilanza antincendio, raccomandando all’organizzatore di chiedere anche la presenza dei Vigili del fuoco.

Altro elemento critico da controllare è se la manifestazione si tenga in modo statico in un determinato luogo o dinamico. In quest’ultimo caso, va analizzato con attenzione l’itinerario.

(SM)

 

Leggi anche...

Brivio: "evitare l'isolamento, servono piani coerenti con caratteristiche enti"

Enti locali

Convegno alla fiera di Milano, presentata ricerca AnciLab

Eventi

Sicurezza 2017 ospita quest’anno oltre 100 appuntamenti in tre giorni per informarsi e aggiornarsi

ENGINEERING

BIG DATA - LA CONOSCENZA USABILE

Sulla base di questo concetto di bene usabile, Engineering Tributi ha studiato una soluzione modulare, le cui fondamenta sono rappresentate dalla costituzione di un Big Data Center in grado di centralizzare ed organizzare tutte le informazioni relative al Cittadino e alle Imprese, alla Famiglia (Soggetto) e agli Immobili (Oggetto), sulla base di quelle informazioni già patrimonio delle PA, ampliandole con i dati rilevabili dalla "rete".

TIM

TIM Urban Security. L'intelligenza al servizio della citta'

TIM Urban Security. L'evoluzione dei servizi di monitoraggio e controllo che semplifica la gestione del territorio.

RisorseComuni

Opportunita' di incontro e formazione gratuita.
Tutto l'anno!

L'esigenza di formazione e di incontro fra gli operatori della Pubblica Ammnistrazione locale trova ancora in RisorseComuni una risposta ricca e aperta alle esigenze locali le cui problematiche saranno affrontate con continuità, in modo mirato e con una grande attenzione all'attualità. Promosso da ANCI Lombardia, Organizzato da Ancitel Lombardia.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2017 - P.Iva 12790690155