SEZIONE: SICUREZZA E LEGALITA'
Trasparenza

Dall’Anac le indicazioni per verificare la pubblicazione dei dati

13 Marzo 2017
 

L’Autorità nazionale anticorruzione ha di recente stabilito che, allo scopo di verificare l’effettiva pubblicazione dei dati previsti dalla normativa sulla trasparenza (d.lgs n. 33/2013 così come modificato dal d.lgs. n. 97/2017), il compito di attestare al 31 marzo 2017 l’assolvimento di specifiche categorie di obblighi di pubblicazione spetta agli Organismi Indipendenti di Valutazione (OIV) o, nei casi in cui la norma non preveda espressamente tali organismi in seno all’Amministrazione, a organismi con funzioni analoghe.

Gli organismi preposti all’attestazione possono avvalersi della collaborazione del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT) che, ricordiamo, ai sensi dell’art. 43, comma 1, del d.lgs.n. 33/2013, “svolge stabilmente un'attività di controllo sull'adempimento da parte dell'amministrazione degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, assicurando la completezza, la chiarezza e l'aggiornamento delle informazioni pubblicate…”,  segnalando anche agli OIV “i casi di mancato o ritardato adempimento degli obblighi di pubblicazione”.

Con la delibera 236 del 1° marzo, l’Anac ha illustrato le modalità di predisposizione delle attestazioni e fornito le prime indicazioni sull’attività di vigilanza che l’Autorità intende effettuare anche a seguito dell’analisi degli esiti di tali attestazioni nel corso del 2017.

(SM)

Leggi anche...
Trasparenza

Sospese da Anac le Linee guida sulla pubblicazione per tutte le amministrazioni

Sanità

L’indagine del Censis segnala la necessità di investire su formazione e ridurre le distanze tra le regioni

Attivato già il Daspo urbano nelle aree della stazione, Bergamo Alta, centro Piacentiniano e nei parchi

TIM

Nuvola It Urban Security. L'intelligenza al servizio della citta'

Nuvola It Urban Security. L'evoluzione dei servizi di monitoraggio e controllo che semplifica la gestione del territorio.

ENGINEERING

BIG DATA - LA CONOSCENZA USABILE

Sulla base di questo concetto di bene usabile, Engineering Tributi ha studiato una soluzione modulare, le cui fondamenta sono rappresentate dalla costituzione di un Big Data Center in grado di centralizzare ed organizzare tutte le informazioni relative al Cittadino e alle Imprese, alla Famiglia (Soggetto) e agli Immobili (Oggetto), sulla base di quelle informazioni già patrimonio delle PA, ampliandole con i dati rilevabili dalla "rete".

INTESI GROUP

Valid: proteggiti con la Strong Authentication

Valid è una soluzione cloud di Strong Authentication interamente sviluppata da Intesi Group che risponde alle attuali esigenze di sicurezza del mercato

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2017 - P.Iva 12790690155