SEZIONE: LAVORI PUBBLICI ED EDILIZIA - TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE
Rigenerazione urbana

Al nastro di partenza i progetti del Bando periferie

15 Dicembre 2017
 

Lunedì 18 dicembre, a Palazzo Chigi, è prevista la firma delle convenzioni per tutti i progetti candidati nel primo Bando periferie, per avviare in concreto una fra le più grandi operazioni di rigenerazione urbana e sociale. Sono 120 i progetti finanziati da questo bando, che vedono coinvolti  445 Comuni per un ammontare complessivo di risorse che supera i 4 miliardi di euro tra investimenti pubblici, privati e risorse comunali.

I responsabili dei 120 progetti hanno incontrato nei giorni scorsi una delegazione di Anci guidata dal segretario generale, Veronica Nicotra, presenti il vice segretario generale Anci, Stefania Dota, il responsabile finanza locale Anci, Andrea Ferri e il responsabile Area Studi e ricerche Anci, Paolo Testa. All’incontro ha partecipato anche il segretario generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Paolo Aquilanti.  
 

“Chiediamo stabilità, coordinamento, capacità di programmazione per progettare e investire” ha detto il segretario Nicotra. “L’esperienza del bando periferie può diventare un modello di buona pratica nella realizzazione degli interventi pubblici e nell’utilizzo efficiente della spesa, ma questi finanziamenti devono diventare strutturali, e ci aspettiamo di vedere passi concreti in questo senso già nelle prossime settimane”.
 

“I Comuni”, ha detto il segretario generale Paolo Aquilanti “hanno mostrato un interesse generalizzato, le procedure sono state rapide e la volontà di collaborare molto forte. Questo progetto, si inserisce in una strategia più complessiva che ha sperimentato la capacità di cooperare tra le istituzioni e che evidenzia l’attenzione del governo nazionale sulla necessità di investire delle aree urbane con una visione di prospettiva che va oltre al rammendo delle periferie”.

 “Il 10% delle proposte” ha evidenziato il vice segretario Dota, “è a livello di progetti esecutivi, il 13% di progetti definitivi, il 77% di studi di fattibilità o progetti preliminari. Un dato, quest’ultimo, molto qualificante che è stato voluto da Anci poiché nella nostra idea di costruire un modello procedurale partendo dall'esperienza del bando periferie c'era proprio quello di evitare che si trattasse di progetti privi di una progettualità legata alla rigenerazione urbana e al recupero di welfare sociale, ma una semplice richiesta di finanziamento di opera pubblica già completata e non attuata per mancanza di risorse”.

Nello specifico, i progetti riguardano:

- la realizzazione di nuovi spazi pubblici;

- la rigenerazione di aree degradate con bonifiche e interventi su aree dismesse;

- interventi di riqualificazione e realizzazione di aree verdi;

- l'inclusione sociale;

- la ristrutturazione di edifici scolastici abbandonati o degradati;

- interventi su attrezzature e strutture per la promozione dello sport;

- interventi per lo sviluppo economico e il lavoro;

- misure per la sicurezza e la sorveglianza;

- investimenti sulla mobilità e il trasporto pubblico locale;

- il rafforzamento degli impegni sul fronte della cultura e dell'arte;

- interventi di efficienza energetica, per l'illuminazione e la banda larga;

- interventi per la sicurezza delle aree a rischio idrogeologico.

(SM)

Leggi anche...
Edilizia scolastica

Commette reato di omissione il Sindaco che non chiude una scuola a rischio sismico? Una risposta tecnica

Mobilità

Pubblicate dalla Federazione Amici della Bicicletta le pagelle delle località bike-friendly

Viabilità

Sono 35 i Sindaci che hanno manifestato ad Agrate per l’aumento del pedaggio della Tangenziale Est

ARCA

Global Service, gestione del patrimonio pubblico e privato

Una formula contrattuale relativa a servizi multidisciplinari per gestire ed erogare le attività di gestione con piena responsabilità sul raggiungimento dei risultati richiesti (UNI 10685).

RisorseComuni

Opportunita' di incontro e formazione gratuita.
Tutto l'anno!

L'esigenza di formazione e di incontro fra gli operatori della Pubblica Ammnistrazione locale trova ancora in RisorseComuni una risposta ricca e aperta alle esigenze locali le cui problematiche saranno affrontate con continuità, in modo mirato e con una grande attenzione all'attualità. Promosso da ANCI Lombardia, Organizzato da Ancitel Lombardia.

GEA GUERRIERI SRL

Costruzioni a secco, bioedilizia tecnica e qualita' al servizio dell'ambiente

GEA GUERRIERI SRL è un’azienda con un’alta vocazione artigianale, attiva da tanti anni nel campo delle costruzioni a secco, in collaborazione con i principali designer. Realizziamo controsoffitti, pareti, contropareti interne, compartimentazioni REI, isolamenti termici-acustici, pavimenti sopraelevati e rivestimenti esterni.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2018 - P.Iva 12790690155