SEZIONE: FINANZA E TRIBUTI
DATI

Quella sprecona della Pubblica Amministrazione

2 Novembre 2017
 

La mole di sprechi e di inefficienze della Pubblica Amministrazione in Italia continua ad aumentare e, secondo l’ultima stima elaborata dall’Ufficio studi della Cgia di Mestre, sfiora ormai i 29 miliardi di euro l’anno. Possibilità di riduzione degli sprechi ci sarebbero, in realtà. E potrebbero interessare, in particolare, il trasporto pubblico locale, la sanità, le misure economiche a sostegno delle persone meno abbienti e la quota di spesa pubblica indebita denunciata dalla Guardia di Finanza, ma allo stato attuale gli interventi fattivi non sono molti. "Nella legge di Bilancio del 2018 - ha dichiarato il coordinatore dell'Ufficio studi della Cgia Paolo Zabeo - la gran parte dei 2,9 miliardi di euro di spending review si concentrerà sulla riprogrammazione di alcuni trasferimenti alle Ferrovie dello Stato e sul depotenziamento del fondo per le esigenze indifferibili. Insomma, ancora una volta si interverra' riducendo soprattutto i servizi ai cittadini, senza intaccare seriamente la spesa pubblica improduttiva". 


Cosa potrebbe fare il Governo
Secondo la Cgia, una mole importante di risorse potrebbero essere riparmiate colpendo i falsi invalidi e chi percepisce deduzioni/detrazioni fiscali non dovute e gestendo meglio il patrimonio immobiliare. "Per pagare meno tasse - ha dichiarato il segretario della Cgia Renato Mason - è necessario che il governo agisca sul fronte della razionalizzazione della spesa pubblica, tagliando sprechi, sperperi e inefficienze della macchina pubblica. Quanto è stato fatto in questi anni va nella direzione giusta, ma è ancora insufficiente".


Le potenzialità di aumento del PIL
Secondo la Cgia la situazione assume una dimensione ancor più preoccupante se si tiene conto anche dei dati forniti dal Fondo monetario internazionale. Secondo l'FMI se la nostra amministrazione pubblica avesse in tutta Italia la stessa qualità nella scuola, nei trasporti, nella sanità, nella giustizia, il nostro Pil aumenterebbe di 2 punti (ovvero di oltre 30 miliardi di euro) all'anno. (VV)

Leggi anche...
SOLUZIONI

Orientamento e informazione su 11 aree tematiche, offerti da Regione e 16 associazioni dei consumatori.

Finanziamenti

Dalla Regione oltre 33 mln per opere pubbliche. A settembre altri fondi in accordo con Anci Lombardia

Finanziamenti

Gli Enti Locali possono usufruire di un prestito ordinario messo a diposizione da CDP

RisorseComuni

Opportunita' di incontro e formazione gratuita.
Tutto l'anno!

L'esigenza di formazione e di incontro fra gli operatori della Pubblica Ammnistrazione locale trova ancora in RisorseComuni una risposta ricca e aperta alle esigenze locali le cui problematiche saranno affrontate con continuità, in modo mirato e con una grande attenzione all'attualità. Promosso da ANCI Lombardia, Organizzato da Ancitel Lombardia.

Studio Cavaggioni

Studio Cavaggioni, supporto nella gestione dei servizi

Lo Studio fornisce agli Enti il supporto nella gestione operativa dei servizi, offrendo consulenza e individuando nuove opportunità di sviluppo

Kibernetes

ProgettoEnte - Area Contabile, la piattaforma per la contabilita' del Comune

Kibernetes ha sviluppato la piattaforma ProgettoEnte - Area Contabile: la soluzione integrata che comprende il Nuovo Ordinamento Contabile, l'Inventario e il Patrimonio, la Contabilità Economico-Patrimoniale e il Documento Unico di Programmazione. ProgettoEnte - Area Contabile è sviluppato nativamente sulla base del D.L. 118 ed integra tutte le novità normative, come la fatturazione elettronica e la Piattaforma di Certificazione dei Crediti.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2018 - P.Iva 12790690155