SEZIONE: SICUREZZA E LEGALITA' - WELFARE E POLITICHE GIOVANILI - ISTRUZIONE
ISTRUZIONE

Anci con Malnate per l'emendamento sull'uscita dei minori da scuola

31 Ottobre 2017
 

"Se vogliamo avere cittadini responsabili, dobbiamo lasciare loro spazi di autonomia, sin da piccoli". Così Samuele Astuti, sindaco di Malnate, motiva in primis la scelta di presentare al Governo un emendamento legislativo alla norma che prevede l'obbligo, per i genitori o un accompagnatore certificato, di prelevare da scuola i ragazzi sino alla licenza media. "Questa norma è anacronistica e applicata in questo modo, uniformemente e senza tenere conto delle singole realtà locali, rischia di mandare in fumo il lavoro fatto da anni, per esempio nel Comune di Malnate, per crescere cittadini che vogliono vivere i luoghi collettivi con responsabilità, sicurezza, indipendenza". Il Consiglio Direttivo di Anci Lombardia ha fatto propria la richiesta inviata ai Ministri della Università, della Ricerca e dell’Istruzione; della Giustizia; della Salute e delle Infrastrutture e dei Trasporti.


Malnate comune virtuoso nel promuovere autonomia
Astuti racconta, per esempio, che se in media in Italia sono il 7% dei ragazzi a tornare a casa da soli finchè non hanno lasciato le scuole medie, nel comune di cui è primo cittadino questa percentuale sale al 50%. "Un risultato che abbiamo raggiunto negli anni, posizionandoci come Comune promotore di tutte le iniziative legate al progetto Città dei Bambini e siglando con i nostri cittadini il Patto Educativo di Comunità, che si fonda sulla dignità della persona, che la rende portatrice di diritti inalienabili, come quello di vivere in uno spazio sicuro, in modo libero. Scuola, famiglia, istituzioni, concorrono al raggiungimento di un medesimo obiettivo: favorire la crescita migliore possibile dell'individuo". In merito, in particolare, alla questione della sicurezza nel tornare a casa da scuola da soli, Astuti precisa: "Abbiamo un progetto concreto di individuazione, insieme alle scuole, del percorso migliore per ogni ragazzo per tornare a casa. Percorso che a quel punto viene segnalato alla Polizia Locale, che ha il compito di monitorarlo, per garantire a tutti i soggetti interessati che lo si possa percorrere in tutta sicurezza". Responsabilizzare il bambino è una scelta importante, che Astuti crede possa essere condivisa da molti: "Sono fiducioso che il provvedimento possa essere approvato. E che quanto fatto dal Comune di Malnate rappresenti una buona pratica da seguire e replicare anche altrove". (Valeria Volponi)

Leggi anche...
NIDI GRATIS

Sono 54 le domande sospese, 2 quelle non ammessibili

SICUREZZA

Diffuso il censimento degli operatori di polizia locale

Immigrazione

Per Anci Lombardia "l’auspicio è che si inneschi un ciclo virtuoso"

Progetti & Soluzioni

Informatizzare la scuola e i Servizi a Domanda Individuale

L'esigenza da parte dei Comuni è quella di una proposta informatizzata per la scuola e i Servizi a Domanda Individuale che sia rigorosa e in sintonia con la normativa UE per l'Agenda Digitale.

RisorseComuni

Opportunita' di incontro e formazione gratuita.
Tutto l'anno!

L'esigenza di formazione e di incontro fra gli operatori della Pubblica Ammnistrazione locale trova ancora in RisorseComuni una risposta ricca e aperta alle esigenze locali le cui problematiche saranno affrontate con continuità, in modo mirato e con una grande attenzione all'attualità. Promosso da ANCI Lombardia, Organizzato da Ancitel Lombardia.

Studio Cavaggioni

Studio Cavaggioni, supporto nella gestione dei servizi

Lo Studio fornisce agli Enti il supporto nella gestione operativa dei servizi, offrendo consulenza e individuando nuove opportunità di sviluppo

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2018 - P.Iva 12790690155