Enti locali

Autonomia: Maroni "non spendere meno, ma spendere meglio"

27 Ottobre 2017
 

Un Roberto Maroni soddisfatto questa stamattina ha accolto gli invitati alla riunione degli Stati Generali per lo Sviluppo che Regione ha convocato a Palazzo Lombardia per discutere il Documento di Economia e Finanza Regionale.
La soddisfazione nasceva per l'esito del Referendum sull'Autonomia della scorsa domenica che, "nonostante alcuni errori nel settaggio delle voting machines che hanno portato a qualche ritardo", ha visto "Sindaci, presidenti di seggio e Prefetture gestire il voto secondo una novità assoluta e siamo molto soddisfatti" ha puntualizzato il Presidente della Regione.
"Ora parte il confronto con il Governo su tutte le 23 materie previste dalla Costituzione" che, non nasconde Maroni, "sono complesse e pertanto si dovrà declinare ciascuna materia per capire come operare". Per questo "chiediamo alle parti sociali di individuare le materie su cui più possono dare il loro contributo, per riempire di contenuti i 23 capitoli".
Maroni, ricordando come il testimone passa al Consiglio Regionale, ha quindi sottolineato che ora "si apre una bella sfida, e la voglio giocare a livello istituzionale. Sono soddisfatto che il Presidente dell'Emilia Romagna si voglia sedere al tavolo con noi, e spero che altre Regioni del Sud si uniscano in questa richiesta". Per il Presidente della Regione Lombardia, infatti, "questa non è un'operazione contro il Sud e non è per spendere meno, ma per spendere meglio".

Le prime osservazioni dei Comuni
Anci Lombardia farà pervenire il suo contributo sulla trattativa che si apre tra Regione e Governo in merito all'autonomia, ma per il Segretario Generale Pier Attilio Superti,  presente alla riunione a Palazzo Lombardia, è innanzitutto "importante porre l'attenzione sul coordinamento della finanza pubblica regionale, sul quale si deve insistere perché Regione Lombardia può giocare un ruolo fondamentale, per garantire maggiore flessibilità sugli obiettivi finanziari dei singoli enti, fermo restando l'obiettivo definito a livello nazionale. In questo modo si potrà gestire il fenomeno dell'over shooting riscontrato da molti Comuni, per così mettere in circolo maggiori risorse".
Per Superti un "secondo aspetto da prendere in considerazione è quello relativo al riconoscimento del ruolo delle autonomi locali", in merito al quale è importante "definirne le funzioni in modo semplice e tracciare gli ambiti ottimali per gestire al meglio i servizi e le funzioni". (LS)

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2017 - P.Iva 12790690155